Lettera di ottobre del Presidente

Siamo già in autunno ragazzi, una stagione meravigliosa, ricca di fascino, caratterizzata da un vero e proprio spettacolo di profumi e di colori dati dalle foglie degli alberi che in questo periodo assumono tinte stupende.

Il quattro ottobre abbiamo avuto l’onore di ospitare il Nostro Governatore Gioacchino Minelli e la signora Lisa. È stata una giornata indimenticabile, ricca di avvenimenti e di emozioni.
Alle ore 10,00 siamo stati ospiti della Fondazione Fedrigoni, che ci ha permesso di visitare l’Archivio Storico delle Cartiere Miliani, motivo d’orgoglio della città. Siamo stati guidati dai nostri soci Antonio Balsamo ed Enrico Cimarra e da Livia Faggioni, coordinatrice della Fondazione, che, con magna maestria, ci ha illustrato secoli di storia della carta, della Nostra storia.
Alle ore 11,30 siamo stati ricevuti da Sua Eccellenza il Vescovo Francesco Massara ed alle 12,15 abbiamo incontrato il nostro Sindaco Gabriele Santarelli.
Tre sono stati i temi principali degli incontri: la crisi del lavoro, la crisi della famiglia, il disagio giovanile.
La crisi del lavoro, secondaria alla crisi economica, aggravata dalla pandemia Covid-19, ha ridotto in povertà tante di quelle famiglie che la Caritas Diocesana si trova enormemente in difficoltà a provvedere ai bisogni di primaria importanza.
Il rapporto tra la famiglia e la società di oggi ha subìto profonde trasformazioni, che hanno portato ad una degenerazione dei legami fra i membri stessi del nucleo famigliare: non c’è più spazio né tempo da dedicare ad una istituzione che fino al tempo dei nostri genitori aveva la specifica funzione nella formazione dei ragazzi.
Non essendoci più le figure di riferimento salde all’interno di quella che è la prima società che tutti noi ci troviamo ad affrontare, le cercano all’esterno, estraniandosi dalla famiglia, facendole perdere sempre più il suo valore e significato originario. Da qui emerge, in tutta la sua importanza, il disagio giovanile.
Le forme più frequenti del disagio sono rappresentate dai comportamenti devianti, disturbi alimentari (anoressia e bulimia), abuso di stupefacenti, bullismo, depressione, isolamento sociale e dipendenza da tecnologie.
Il Governatore ha espresso tutta la sua solidarietà e quella del club.
Alle ore 17,00 la riunione del Consiglio Direttivo, che Gioacchino ha voluto espressamente in maniera del tutto informale dove (novità assoluta e molto gradita a tutti) non è stato presentato il Piano Direttivo (quello verrà analizzato in seguito), bensì è stata data la possibilità a tutti i Consiglieri e Presidenti di Commissione di dare giudizi e valutazioni su quella che è, per ognuno, l’attività del club con le sue criticità.
Alle ore 20,00 la conviviale, dove ci siamo ritrovati in moltissimi nel chiostro del San Domenico, che ha fatto da cornice ad una serata stupenda.

Il 25 ottobre ci ritroveremo al Ristorante Cavallo Pazzo per un “caminetto” in cui si presenteranno i nostri amici Erika Falconetti e Galliano Crinella.

Saluti.

Mario Ciappelloni
Presidente Rotary Club Fabriano
a.s. 2021-2022