Lettera di aprile del Presidente

Cari Amici,
Vi riassumo le principali attività del mese di marzo:

Seminario “Covid-19: una sola pandemia per tanti vaccini”, 4 marzo 2021, Interclub “Marche interne” tra i Club di Fabriano, Urbino e Altavallesina Grottefrasassi, secondo appuntamento del progetto Distrettuale oltre il Covid. Il Relatore, Dr Nicola Magrini Farmacologo clinico Direttore dell’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, ha esposto con chiaro rigore scientifico dati statistici ed informazioni sui diversi tipi di vaccini. Ha delineato previsioni su tempistica e strategia organizzativa della vaccinazione di massa, con i limiti consentiti dalle diverse variabili che potrebbero entrare in gioco nelle diverse fasi del processo organizzativo ed operativo. Le chiare conclusioni confermano che i vaccini oggi disponibili sono un’arma efficace, sicura, priva di effetti collaterali. È necessario dissolvere dubbi perché i vaccini sono l’unica arma per combattere la pandemia. La vaccinazione non è un obbligo, ma anche un atto di solidarietà per ridurre l’infezione nella famiglia e nella collettività. Le informazioni date dal Dr Magrini sono state rassicuranti sulla possibilità di superare questo periodo difficilissimo. Nell’ incontro sono state trasmesse informazioni corrette secondo la finalità di questo progetto.

Evento Lions - Rotary incontro sulla piattaforma Zoom (venerdì 5 Marzo). Il Prof. Lorenzo Castellani, Docente di Storia delle Istituzioni politiche in Europa, editorialista di Panorama, politologo ha presentato il suo libro «L’ingranaggio del potere».
Ha moderato l’incontro Carlo Cammoranesi, Direttore del settimanale L’Azione. È stata analizzata la dialettica conflittuale tra la rappresentanza politica e la competenza tecnico-specialistica, tra i due principi, democratico della rappresentanza, e tecnocratico della competenza, dualismo che dovrebbe potersi conciliare per raggiungere una forma intermedia. Questa dinamica richiama l’allegoria del mito Platonico raccontato nel Fedro, dove l’auriga deve mantenere l’equilibrio tra i due cavalli bianco (competenza) e nero(democrazia). E’ necessario combinare i due principi. Interessantissima relazione di politica e di visione del presente.

Filigrana, storia arte e cultura (Mercoledì 10 marzo 2021 Piattaforma Zoom) Relazioni a cura di: Gabriele Alfonsi Sales Director Italy and Export Fedrigoni Papers, Antonio Balsamo Direttore Tecnico area Marche Fedrigoni Papers, Livia Faggioni Coordinatrice e Consigliere di Amministrazione Fondazione Fedrigoni Fabriano, Francesco Fantini Fondazione Aristide Merloni, Marco Ottaviani presidente Fondazione Carifac. Il nostro Governatore Rossella Piccirilli ha fatto pervenire il suo saluto. Il Sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli nel suo intervento ha mostrato pieno apprezzamento per il progetto. Tra i numerosi partecipanti erano presenti autorità rotariane, la Presidente dell’Inner Wheel, Presidenti di altri Club, Rappresentanti di Club appartenenti alla rete Rotary città creative. I due Consiglieri regionali fabrianesi, Chiara Biondi e Simona Lupini hanno evidenziato l'iniziativa regionale che ha portato alla approvazione di una specifica legge che definisce ufficialmente Fabriano città della Carta e della Filigrana, ed hanno confermato l’impegno a sostenere la valorizzazione della Filigrana anche per il riconoscimento di bene immateriale Unesco. 
La Filigrana è un’arte tramandata nei secoli, espressione ed eccellenza del patrimonio artistico e culturale e della nostra città.
Il nostro Club ha voluto riconoscere questi valori e creare una filigrana con il logo del Rotary, facendola eseguire dalla cartiera artigianale di Carifac’Arte a Fabriano, su pregiata carta a mano. Essa potrà aggiungersi alla raccolta delle altre filigrane fabrianesi e dare la sua testimonianza nel tempo.
Il Progetto coniuga due obiettivi: diffondere l’immagine del Rotary, veicolare con essa i valori di amicizia, servizio e pace propri del Rotary devolvendone i proventi alla Rotary Foundation. L’altra finalità è quella di valorizzare il nostro territorio, far convergere su Fabriano gli occhi del mondo intero contribuendo così a creare futuro per il nostro territorio.
L’incontro è stato un momento importante per il Club per far conoscere questo progetto rivolto alla nostra città. Sono stati coinvolti diversi interlocutori, Istituzioni ed Associazioni, legati in diversi ambiti e modi alla Carta ed alla Filigrana, per favorire il dialogo e rendere ancora più vivo e forte il legame della città con la nostra eccellenza. Il Rotary può dare il proprio contributo alla sua valorizzazione. Tutti i relatori hanno esposto le presentazioni secondo le specifiche competenze facendo trapelare il forte legame con la Filigrana. Il nostro amico Enrico Cimarra, filigranista professionista, ha comunicato la sua passione per questa arte attraverso la quale esprime la propria personale creatività. Abbiamo potuto apprezzare la nostra storia, il nostro passato, tuttavia consapevoli che tutto questo non deve arrestarsi ma deve essere proiettato nel futuro per sviluppare progettualità.
Interclub “Plastik Free Water” (Mercoledì 17 marzo ), Global Grant, organizzato dal Club Milano Fiera. Principale Relatore Sergio Santi, Ammiraglio della Nave Scuola Amerigo Vespucci. L’incontro era finalizzato ad informare e sensibilizzare sul problema dell’inquinamento della plastica nell’ambiente marino. Si inserisce nelle inziative sollecitate dai Distretti Italiani per celebrare la giornata nazionale dei Rotary Club su Ambiente e Sostenibilità, temi centrali della nuova area di intervento del Rotary International. La plastica diventa un problema di sostenibilità ambientale nel prossimo futuro. Si stima che nel 2050 nei mari potrebbe esserci più plastica che pesci. La plastica è economica, versatile nelle più varie applicazioni, ma ha un unico svantaggio: è indistruttibile. Rappresenta un problema di sostenibilità ambientale perché è soggetta ad un abuso quantitativo, indotto da una scarsa educazione ed informazione su un uso corretto. Un contributo alla soluzione del problema dovrebbe mirare ad evitare il suo abbandono nell’ambiente, per passare da un’economia lineare usa e getta ad un sistema circolare con riciclo di ciò che viene scartato. Attualmente ne viene riversata in mare ogni giorno l’equivalente di 1000 Tir. Non secondario è anche il problema della nanoplastica e delle nanofibre invisibili derivanti dal lavaggio delle fibre sintetiche degli indumenti, che ingerite dai pesci raggiungono alla fine il ciclo alimentare umano. Diverse strategie convergenti, associate al lavoro di bonifica dei mari descritte dall’Ammiraglio Santi dovrebbero mirare a contenere l’urgente problema ecologico.

Caminetto conosciamo i nostri soci (venerdì 26 marzo). Antonio Balsamo ha parlato di aspetti personali oltre a quelli professionali che conosciamo. Gabriele Mazzara artista completo del disegno, pittore e scultore, ha mostrato una rassegna delle sue opere anche con il supporto di video ed esecuzione di disegni in diretta. Arianna Bardelli, storica dell’arte e Giuseppe Salerno, critico e curatore d’arte, hanno rilevato le elevate doti artistiche di Gabriele.
Una serata interessante, vivace, molto piacevole nella quale ci siamo sentiti orgogliosi dei nostri amici.

Per il mese di aprile sono previsti incontri con altri Club con i quali condividiamo attività comuni:

“Raffaello di Urbino: un artista e la sua città” (6 aprile alle ore 21:00 su piattaforma Zoom ), organizzato dal Club di Urbino. I Club coinvolti sono: Urbino, Francavilla al Mare Pesaro Rossini, Perugia Trasimeno, Fortebraccio Montone, Città di Castello, Termoli, Siena, Chiusi Chianciano Montepulciano, Valdelsa, Fabriano, Altavallesina Grottefrasassi.

“L’Italia del dopo Pandemia. Guardiamo avanti”, (13 aprile, ore 21:00) Interclub organizzato dal Club Altavallesina Grottefrasassi, Relatore il giornalista di “Il Sole 24 Ore” Alberto Orioli. L’evento conclude il ciclo degli incontri del progetto Distrettuale “Oltre il Covid”, dopo i due precedenti relativi al tema dei vaccini, ed affronta il tema dell’emergenza sotto il profilo economico.

Caminetto “Conosciamo i nostri soci” (giovedì 22 aprile ore 21:15)

Interclub con il RC di Carrara (martedì 27 aprile ore 21:15). Carrara, come Fabriano città creativa per “Artigianato ed Arti Popolari”, affianca Fabriano nell’organizzazione operativa dei lavori del Coordinamento delle iniziative. Sarà un'opportunità per far conoscere e condividere le caratteristiche del nostro riconoscimento.

Un caro saluto

Maura Nataloni
Presidente Rotary Club Fabriano
a.s. 2020-2021